Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 18 aprile 2024
 
capitale del volontariato
 

Il presidente Mattarella a Trento: "La solidarietà è una pietra angolare degli ordinamenti"

03/02/2024  Il discorso del presidente della Repubblica all'inaugurazione di "Trento capitale europea e italiana del volontariato 2024". "Il volontariato valorizza le relazioni tra le persone, il dialogo, l'amicizia"

«Il volontariato è esso stesso generativo di un pensiero, espressione di una scelta. La scelta a favore degli esseri umani, di ogni essere umano. Per questo i volontari possono essere definiti campioni di umanità. La solidarietà, per altro, è una pietra angolare degli ordinamenti». Sono le parole pronunciate dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell'inaugurazione ufficiale di "Trento capitale europea e italiana del volontariato 2024".

All'evento hanno preso molti ospiti internazionali, tra cui Andrij Sadovyj, Andriy Moshkalenko e Serhiy Kiral, rispettivamente sindaco e vicesindaci di Leopoli - la città ucraina in prima linea nell'accogglienza dei profughi in fuga dalla guerra - che aveva concorso al titolo di Capitale europea del volontariato assieme a Trento. 

«Trento è ora Capitale europea e italiana del volontariato», ha detto il presidente. «Un riconoscimento alla cultura della sua gente, alle esperienze attuali di solidarietà e partecipazione che continuano a sostenere la crescita della comunità. Essere Capitale è anche una grande occasione di incontro, di ricerca in comune, di riflessione e conoscenza. L'opportunità di mettere in rilievo buone pratiche, come quelle qui rappresentate. Oggi, e a livello europeo, Trento si vede riconosciuta quale grande potenza della solidarietà, valore alla base del volontariato. Il volontariato è risorsa tra le più preziose di una società».

Ha continuato: «L'Italia, per nostra fortuna, è ricca di volontari e di associazioni che raccolgono e organizzano queste energie civili. Il volontariato esprime una visione del mondo, quella della indivisibilità della condizione umana. Il famoso "I care", "mi riguarda", fatto proprio da don Milani e da Martin Luther King. Una visione che pone in primo piano la persona, l'integralità della sua vita, il suo pieno diritto a essere parte attiva della comunità. Per questo valorizza le relazioni tra persone, il dialogo, l'amicizia. Un impegno che, nei piccoli ambiti, immerge le mani ogni giorno nei problemi e negli affanni concreti e, tuttavia, porta a pensare in grande perché sa che ognuno contribuisce al cammino di tutti. La solidarietà è un moto che parte dalle coscienze. Abbiamo bisogno di solidarietà, di esprimerla e di riceverla, per sentirci parte di una comunità e della sua storia che va avanti».

E la conclusione: «L'augurio a Trento e alle migliaia di volontari che animeranno la Capitale europea è che la vostra e la loro energia siano contagiose e si propaghino. Tra i giovani anzitutto, che sono presente e futuro. Per tutti. Perché non è mai troppo tardi per cominciare, o ricominciare».

(Foto Ansa)

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo