logo san paolo
giovedì 12 dicembre 2019
 
25 aprile
 

Un romanzo per ricordare la Resistenza e la Liberazione

24/04/2019  "Cattive memorie" edito da San Paolo ha come protagonista un adolescente che crede di scoprire come il suo amato bisnonno fosse un collaborazionista colpevole di aver denunciato una famiglia ebrea mandata a morire ad Auschwitz

Il  25 aprile dovrebbe essere una festa che unisce gli italiani, in memoria di un giorno tanto significativo nella nostra storia, la fine di una guerra, dell’occupazione nazista. Eppure diventa l’occasione per polemiche divisive, atteggiamenti polemici da parte di alcuni politici, rivendicazioni ideologiche, rancori che dovrebbero essere stati sanati dal tempo e dalla storia. Forse oggi più che mai  è importante non perdere di vista la memoria storica di quanto è successo, a partire dalle giovani generazioni. E a loro è rivolto  un romanzo della giornalista di Famiglia Cristiana Fulvia Degl’Innocenti,  edito da San Paolo,  dal titolo significativo Cattive memorie. Una storia ambientata ai giorni nostri a La Spezia, città Medaglia d’oro della Resistenza,  con incursioni nella seconda guerra mondiale. Il protagonista è Andrea, un ragazzo di sedici anni che nel corso di un lavoro scolastico di preparazione a una gita ad Auschwitz  per il Giorno della memoria, raccoglie la confidenza di un’anziana cugina che getta un’ombra sul passato del suo amato bisnonno, da qualche anno scomparso, e che lui aveva ritenuto essere stato un partigiano. Una battuta buttata lì quasi per caso ne fa invece un presunto collaborazionista. Deciso a scoprire la verità Andrea compie una sua personale indagine a partire dai documenti custoditi nell’Istituto storico della Resistenza. Quello che scopre lo getta in uno stato di profonda angoscia, che va a inserirsi i nella sua crisi adolescenziale, a cui contribuisce anche la sua situazione famigliare, con una padre che non vede mai perché vive all’estero a inseguire un suo sogno, e una madre che ha un nuovo compagno e due bambini piccolini. Una volta raggiunto Auschwitz con la classe si acuisce il senso di colpa che sente sulla sua pelle per quello che crede abbia commesso il bisnonno, denunciando una famiglia ebrea mandata poi a morire nel campo di sterminio. «L’idea del romanzo», dichiara l’autrice, «mi è venuta da una domanda: cosa proverebbe chi scopre che una persona da cui è stato amato e a cui ha voluto bene  si è macchiata di un crimine orrendo? Che sensazione proverebbe al pensiero di essere stato toccato, accarezzato da mani colpevoli? Ho deciso di far vivere questo dilemma a un giovane dei giorni nostri, che si trova così catapultato nella storia della seconda guerra mondiale, quando  tra gli italiani c’era chi si schierò dalla parte della libertà e della giustizia e chi da quella del potere e della negazione dei diritti». Cruciale  per far uscire Andrea dal tunnel dell’autodistruzione in cui l’ombra della colpa lo ha gettato è l’amicizia con una ragazza conosciuta in  biblioteca, molto diversa da lui, solare ed energica, che saprà affiancarlo nella sua ricerca della verità. 
«Il titolo del libro», prosegue l’autrice, « fa riferimento sia alla Giornata della memoria che viene ricordata in tutte le scuole, e all’importanza di coltivare la propria personale memoria del passato. I ragazzi sono molto sensibili ad argomenti come questi, sono affamati di storie e di Storia, e credo che la letteratura abbai un compito centrale nel tenere vivo il ricordo di quegli eventi e delle responsabilità del nostro popolo così come della lotta per la Liberazione».    

Cattive memorie di Fulvia Degl'Innocenti su Sanpaolostore.it

Andrea ha sedici anni e con la sua classe si sta preparando per un viaggio ad Auschwitz in occasione della Giornata della Memoria...

Multimedia
La Liberazione negli album di famiglia, specchio della memoria
Correlati
Don' Barbareschi: "Io, prigionero a San Vittore"
Correlati
La Liberazione negli album di famiglia, specchio della memoria
Correlati
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 88,40 € 52,80 - 40%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%