logo san paolo
sabato 28 maggio 2022
 
 

Cooperative, che cosa sono, che cosa rischiano

03/04/2015  Le cooperative, quando non sono sociali, hanno un regime particolare ma sono imprese a tutti gli effetti, esposte alle tentazioni di tutte le imprese.

Le cooperative sono imprese costituite da almeno tre soci, possono assumere la forma della società per azioni (Spa) o della della società a responsabilità limitata (Srl). La caratteristica che le distingue da altri tipi di impresa è il rapporto di mutualità che vincola reciprocamente, con obblighi e vantaggi, la cooperativa e i soci.

IMPRESE A TUTTI GLI EFFETTI

Se si esclude il caso delle cooperative sociali, che sono onlus e non fanno profitto, le cooperative sono imprese a tutti gli effetti che operano in tutti i settori produttivi fornendo beni o servizi, - non solo perché hanno gli stessi organi sociali previsti per tutte le imprese - ma anche perché producono utili, che possono essere ridistribuiti tra i soci, a differenza di quanto accade per gli enti no-profit che non hanno scopo di lucro. Diversamente, però, da altri tipi di impresa hanno l’obbligo di reinvestire parte degli utili nell’impresa, fattore che determina, a favore delle cooperative, alcuni vantaggi fiscali. Questi vantaggi aumentano per le cooperative cosiddette a mutualità prevalente, obbligate cioè a una disciplina più stringente di ridistribuzione degli utili e a operare principalmente con i propri soci.

CON I RISCHI E LE TENTAZIONI DELLE ALTRE AZIENDE

  

Il fatto che le cooperative, in quanto imprese, stiano sul mercato, necessitate quanto le altre imprese a procacciarsi lavoro specie in un tempo di crisi, le espone agli stesse tentazioni di scorciatoia cui sono esposte le altre imprese quando si tratta di vincere un appalto: dalla mazzetta alle relazioni pericolose con la criminalità organizzata. Tanto più che le cooperative vengono spesso chiamate a operare in subappalto, regime per il quale i magistrati chiedono da tempo norme più puntuali, perché vi ricorre più spesso il rischio di infiltrazioni criminali.

Multimedia
L'Aquila com'è oggi
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo