Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 24 maggio 2024
 
Il Teologo
 

Cos’è la fede e come si può raggiungere?

16/01/2018  Un lettore, convinto che la fede si possa avere, ci chiede come raggiungerla. La risposta del teologo.

STEFANO Il parroco nelle omelie afferma che la «fede un cristiano la possiede o no». Per me si “può” averla. Ma cosa è la fede e come la si raggiunge?

La fede è la risposta dell’uomo alla parola di Dio, che si rivela in Cristo. Certo si può averla o no e neppure quando crediamo di possederla siamo al riparo dal dubbio e dalla ricerca, a volte faticosa e colma di ostacoli. Nell’atto di fede, infatti, è coinvolta tutta la persona con la sua intelligenza, affettività e libertà. E questo atto non ci blocca, ma mette in movimento la nostra vita, non impedisce alla nostra ragione la ricerca, ma la stimola e la alimenta. Il cammino appartiene alla fede stessa, fi†nché siamo in questa vita e le prove ne fanno costitutivamente parte. Le vie per “raggiungere” la fede possono essere le più diverse, perché, come diceva Tertulliano, «cristiani non si nasce, ma si diventa». Tuttavia alla base dell’atto di fede c’è sempre un incontro con eventi, persone, circostanze della nostra esistenza. È l’incontro che ci stupisce ed emoziona (dimensione affettiva) e ci fa riˆflettere (dimensione conoscitiva) fi†no a esprimersi in un sì alla Parola che non tramonta (dimensione della libertà), che è incarnata in Cristo Signore.

I vostri commenti
13

Stai visualizzando  dei 13 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo