logo san paolo
giovedì 03 dicembre 2020
 
Fukushima, 2 anni dopo
 

Da Fukushima alla Sardegna, nell'Orto dei Sogni

26/07/2013  Grazie all'Associazione Orto dei Sogni, 14 bambini giapponesi del distretto di Fukushima trascorrerranno un mese di vacanza in un ambiente incontaminato

La Tepco ha ammesso la fuoriuscita di acqua radioattiva dalla centrale in mare
La Tepco ha ammesso la fuoriuscita di acqua radioattiva dalla centrale in mare

Dal 26 luglio al 22 agosto 2013, 14 bambini tra gli 8 e 12 anni provenienti dalla Prefettura di Fukushima colpita da terremoto, tsunami e disastro nucleare nel marzo 2011, soggiorneranno in Sardegna, in uno splendido parco naturale vicino al mare a Marrubiu, in provincia di Oristano.

L'iniziativa, modellata sull'analoga esperienza con i bambini provenienti da Chernobyl negli anni '80, è a cura dell'Orto dei Sogni, associazione nata nel 2011 da un gruppo di giapponesi e italiani residenti a Milano e volta a migliorare la salute psicofisica dei piccoli ancora fortemente segnati nel fisico e nella psiche.

Nella Prefettura di Fukushima, infatti, dall'incidente alla centrale nucleare a oggi l'esposizione alle radiazioni è stata nettamente superiore a 1 millisievert, senza dimenticare che il trauma del terremoto e dello tsunami, specialmente in piccoli di questa età, ha generato fra le altre la paura di stare all'aperto per il pericolo della radioattività. Per questa ragione il programma dell'Orto dei Sogni prevede il soggiorno in un ambiente incontaminato e salubre, dove i bambini potranno mangiare cibo sano che in parte loro stessi provvederanno a coltivare in un orto. In questo modo potranno rafforzare il proprio sistema immunitario e ridurre il rischio di contrarre malattie e infezioni. Sono inoltre previsti check up da parte di medici volontari locali.

Da marzo 2011 a oggi si sono susseguiti molti incidenti alla centrale di Fukushima: l'ultimo in ordine di tempo il 18 luglio scorso al reattore 3
Da marzo 2011 a oggi si sono susseguiti molti incidenti alla centrale di Fukushima: l'ultimo in ordine di tempo il 18 luglio scorso al reattore 3

Ovviamente oltre all'aspetto sanitario, grande spazio sarà riservato al gioco e al divertimento: i piccoli giapponesi potranno andare a cavallo, stare in spiaggia, suonare, cantare e ballare in gruppo, partecipare a laboratori di creatività, storici e ambientali, e una grande festa con i loro coetanei italiani saluterà la loro partenza il 22 agosto.

Per il secondo anno consecutivo il Comune di Milano ha voluto patrocinare l'iniziativa dell'Orto dei Sogni, coinvolgendo nella realizzazione del progetto anche i cittadini, che hanno potuto effettuare delle donazioni alla mostra "Milano Manga Festival". Il patrocinio del Comune infatti si inserisce nel percorso di avvicinamento a Expo 2015 e il soggiorno in Sardegna dei bambini giapponesi è perfettamente in linea con il tema "nutrire il pianeta, energie per la vita", al quale l'esposizione milanese sarà dedicata: la cultura del cibo mediterraneo origine della vita e il rapporto tra natura e tecnologia, fondato su una maggior consapevolezza della potenza della natura e dei limiti della modernità.

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.ortodeisogni.org

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 0,00 - 14%