Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 18 aprile 2024
 
 

Le dimissioni del card. O'Brien

25/02/2013  Alla vigilia dei 75 anni, l'arcivescovo di Eimburgo O'Brien si è dimesso. Le accuse di tre sacerdoti e di un ex sacerdote.

Il cardinale Keith O'Brien, 74 anni, si è dimesso dalla carica di arcivescovo di St. Andrews ed Edimburgo. La decisione è stata presa dal prelato in seguito alle accuse di "comportamenti inappropriati" mosse contro di lui nelle scorse settimane da tre sacerdoti e da un ex sacerdote. Come riferito da Londra dall'agenzia Ansa, il cardinal Keith O'Brien ha precisato che le sue dimissioni hanno effetto immediato e ha confermato che non parteciperà al Conclave: «Non voglio che l'attenzione dei media a Roma si concentrino su di me. Ma piuttosto su papa Benedetto XVI e sul suo successore».

O'Brien, noto per le sue decise prese di posizione contro aborto, eutanasia e nozze gay (tanto che l'anno scorso era stato nominato "Bigotto dell'anno" dalla charity inglese Stonewall, impegnata a promuovere i "diritti" degli omosessuali) ha respinto fermamente le accuse per fatti che, in ogni caso, risalirebbero agli anni Ottanta.

Il cardinale avrebbe compiuto tra pochi giorni i 75 anni, che per vescovi e arcivescovi implicano automaticamente le dimissioni, che possono essere accettate o respinte dal Papa. Con la sua decisione, secondo le interpretazioni delle prime ore, il cardinale ha voluto sgombrare il campo, e soprattutto l'attesa per il Conclave, da qualunque ulteriore speculazione contro la Chiesa cattolica. Le dimissioni, inoltre, non implicano necessariamente che O'Brien non partecipi al Conclave, e tanto meno che abbia perso il diritto-dovere di prender parte all'elezione del nuovo Pontefice.

I vostri commenti
2

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo