logo san paolo
domenica 05 dicembre 2021
 
 

Lilt, da 30 anni accanto a chi soffre

28/11/2014  La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori celebra i suoi 30 anni di attività. Non solo: è anche il “compleanno” della Scuola di formazione del volontariato in oncologia. Ed è l’occasione per la lanciare la campagna per il reclutamento di altre persone che vogliano donare un po’ del proprio tempo per l'assistenza dei malati.

Sono 700. Un piccolo esercito della solidarietà. Sono i volontari della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt). Il 28 novembre l’associazione celebrerà a Milano con loro e per loro il 30° anniversario della Giornata del Volontario.

Evento che coincide con un’altra importante ricorrenza, ossia il 30° compleanno della Scuola di formazione del volontariato in oncologia: è stata la prima in Italia ed è nata da un progetto d’avanguardia che ha introdotto un cambiamento epocale, ossia il passaggio da un volontariato ispirato a un principio di beneficenza a uno di tipo professionale.

«A distanza di trent’anni», dicono i responsabili della Lilt, «questo progetto si dimostra ancora valido e anche oggi la nostra scuola resta un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono svolgere attività di volontariato a fianco dei malati oncologici». Prima di iniziare, i volontari vengono preparati per un mese e la formazione prosegue per tutto il periodo in cui rimangono attivi nei diversi servizi. C’è chi presta servizio nell’hospice, chi coi bambini nel reparto di Oncologia pediatrica dell’Istituto dei Tumori, chi negli ambulatori, chi si occupa dell’accompagnamento e via dicendo.

Un'immagine della "Campagna Nastro Rosa" della Lilt per la prevenzione e la sensibilizzazione del tumore al seno che l'associazione ha realizzato nell'ottobre scorso.
Un'immagine della "Campagna Nastro Rosa" della Lilt per la prevenzione e la sensibilizzazione del tumore al seno che l'associazione ha realizzato nell'ottobre scorso.

Nuovi volontari cercansi

All’evento sono invitati più di 700 volontari che, spiega la Lilt, «con il loro impegno, costituiscono il cuore pulsante e una risorsa indispensabile per il lavoro capillare dell’associazione: sono donne e uomini che stanno accanto ai malati nelle corsie degli ospedali e negli Hospice, accompagnano i pazienti oncologici alle terapie in ospedale, sono presenti negli Spazi Prevenzione di Milano e provincia, agli stand di raccolta fondi e negli uffici».

Durante la serata verranno inoltre consegnati il Premio Testimonial e il Premio Un Amico Speciale. Il primo è un ringraziamento ai personaggi noti che donano la loro immagine per sensibilizzare il pubblico sulle iniziative dell’associazione. Il Premio Un Amico Speciale viene invece assegnato a coloro che aiutano la Lega contro i Tumori in iniziative particolari o che, con costanza e discrezione, aiutano l’associazione senza apparire pubblicamente.

La Giornata del Volontario è anche l’occasione per ricordare che è in corso la campagna di reclutamento per nuovi volontari: «Motivazione, volontà di condivisione e disponibilità di tempo da dedicare agli altri», recita l’appello, «sono i fattori umani imprescindibili per diventare volontario Lilt. Un corso di formazione obbligatorio, tenuto da un’equipe specializzata di medici, psicologi ed esperti di comunicazione fornirà le basi e gli approfondimenti necessari per svolgere in modo consapevole le attività».

Per aderire alla campagna di reclutamento: Settore Volontariato – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Tel. 02.266.81.070 - 02 49521 - volontariato@legatumori.mi.it - www.legatumori.mi.it.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo