logo san paolo
sabato 23 ottobre 2021
 
SVOLTA STORICA
 

Marocco, chi abbandona l'islam non rischia più di morire

08/02/2017  Il Consiglio superiore degli Ulema, massima autorità religiosa del Paese, apre alla possibilità di convertirsi ad altre religioni. Tre anni fa, lo stesso Consiglio aveva confermato la pena capitale per i musulmani apostati. Bisogna vedere se e come il codice penale tradurrà l'innovativa apertura. In dieci anni circa 25 mila marocchini sono diventati cristiani.

Si tratta di un'apertura storica. In Marocco, chi vuole uscire dall'Islam non rischia più la condanna a morte. Il Consiglio superiore degli Ulema, massima autorità religiosa del Paese, ha accettato la possibilità che un musulmano possa convertirsi a una religione senza per questo mettere a repentaglio la propria vita. Ne ha dato notizia il sito Morocco world News.

Secondo le regole in vigore in tutti i paesi musulmani, l'apostata è condannato a morte. È vietato anche fare proseliti tra i fedeli di Maometto, se si è di altre confessioni. Ma la fatwa degli Ulema marocchini intitolata "La via degli Eruditi" supera uno dei nodi cruciali dell'Islam, in linea con uno Stato che più e meglio di altri Paesi islamici rispetta il pluralismo religioso e che, per volere del re Mohammed VI ha deciso di muovere guerra all'estremismo.

E' presto per valutare gli effetti reali sulla realtà quotidiana. Dai primi commenti emergono alcune informazioni utili a inquadrare meglio la novità. Primo: si tratta di un dietrofront dello stesso Consiglio degli Ulema che non più tardi di tre anni fa aveva approvato la condanna a morte per il musulmano apostata (che cioè lascia l'islam). Secondo. Bisogna attendere i modi con cui il codice penale marocchino recepirà, se recepirà, l'apprezzata innovazione. Oggi, ad esempio, le norme puniscono con la reclusione da sei mesi a tre anni e il pagamento di una sanzione chiunque usi «mezzi di seduzione» per indurre un musulmano a passare a un’altra religione, minacciando di chiusura la chiesa o l’edificio in cui avviene la conversione. Tra i mezzi di seduzione sono compresi lo sfruttamento della debolezza del richiedente il battesimo e il suo bisogno di assistenza, o ancora l’uso a tali fini di istituzioni educative e sanitarie, asili o orfanotrofi gestiti dalla Chiesa.

Da qui, come segnala anche il quotidiano Avvenire, la massima prudenza della autorità ecclesiali locali nell’accogliere richieste di battesimo da parte di musulmani, anche quando è chiaro che le loro intenzioni sono fondate e serie. Si stima in ogni caso che almeno 25.000 marocchini siano diventati cristiani negli ultimi dieci anni. 

Nella foto in testata, re Mohammed VI del Marocco (Foto Reuters)

Multimedia
Not in my name, gli islamici in piazza per dire no al terrorismo
Correlati
I vostri commenti
19
scrivi

Stai visualizzando  dei 19 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%