Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 21 aprile 2024
 
la vicenda
 

Meloni-Giambruno, quella separazione consumata in Tv

20/10/2023  Una volta si diceva "tutto in famiglia" come argine per tutelare la vita privata, discrezione degli affetti, protezione per i più deboli, cioè i figli. Adesso il proverbio va aggiornato: si fa tutto in Tv (e sui social). Amori, tradimenti, allusioni, ammiccamenti, annunci. Ecco cosa è accaduto nei fuorionda trasmessi da "Striscia la Notizia"

Una volta si diceva "tutto in famiglia" come argine della vita privata, discrezione degli affetti, protezione per i più deboli, cioè i figli.
Adesso il proverbio va aggiornato: si fa tutto in Tv (e sui social). Amori, tradimenti, allusioni, ammiccamenti, annunci.

La premier Giorgia Meloni ha scelto i social per annunciare la fine della sua storia con il compagno: «La mia relazione con Andrea Giambruno, durata quasi dieci anni, finisce qui», ha scritto venerdì mattina in un post, «lo ringrazio per gli anni splendidi che abbiamo trascorso insieme, per le difficoltà che abbiamo attraversato, e per avermi regalato la cosa più importante della mia vita, che è nostra figlia Ginevra. Le nostre strade si sono divise da tempo, ed è arrivato il momento di prenderne atto. Difenderò quello che siamo stati, difenderò la nostra amicizia, e difenderò, a ogni costo, una bambina di sette anni che ama la madre e ama il padre, come io non ho potuto amare il mio. Non ho altro da dire su questo».

Entrare a gamba tesa nelle vite degli altri è sempre esercizio pericoloso ma da quel che ha scritto Meloni si capisce che forse la storia era arrivata al capolinea già qualche tempo fa.

Sui media - che in questa vicenda stanno svolgendo il ruolo del coro nella tragedia greca - si è collegato l’annuncio della fine della relazione ai fuori onda con protagonista Giambruno, trasmessi da Striscia la Notizia. L’ex compagno della premier conduce su Rete4 la trasmissione del mattino Diario del giorno e già in passato si era lasciato andare a diverse dichiarazioni sul cambiamento climatico e la gestione dei migranti in Europa che avevano messo in imbarazzo Palazzo Chigi.
E veniamo alla vicenda di questi giorni. Il primo fuorionda è stato trasmesso da Striscia mercoledì scorso. Giambruno si lamenta delle critiche ricevute per il suo ciuffo dei capelli. «Ma non mi rompessero il ca**o col ciuffo, ho 42 anni e ho i capelli, qua dentro sono tutti pelati, ma non mi rompessero i c*****ni, qua c’è gente che bestemmia in onda, mi vanno a guardare i capelli», si sente nell’estratto. Il filmato continua con altri momenti di pausa durante il programma di Rete4, in cui il giornalista cammina su e giù per lo studio toccandosi le parti intime e dicendo diverse parolacce mentre parla coi collaboratori. «Che ca**o vuoi scusa? Non dire ca**ate, tu fatti i ca**i tuoi», si sente. Poi si avvicina a una collega, Viviana Guglielmi, e aggiunge: «L’unico giudizio che conta per me è quello della Viviana». E ancora, riferendosi al colore della camicia della giornalista: «Ma la bellezza di questo blu estoril? Una donna acculturata come te dovrebbe saperlo che si chiama blu estoril, non è blu Cina, non ti si addice, tu sei di un livello superiore». E poi: «Meglio oggi? Sei di buon umore? Mi è dispiaciuto vederti un po’… Se una donna intelligentissima, ma perché non ti ho conosciuta prima, è incredibile».


Il secondo fuorionda è stato trasmesso giovedì sera. Striscia la Notizia ha fatto ascoltare l'audio di alcune conversazioni del giornalista in un'altra occasione. «Posso toccarmi il pacco mentre vi parlo?», domanda Giambruno. E una voce femminile replica: «L’hai già fatto». «Tu sei fidanzata?», chiede ancora il giornalista. «Sì, gliel'hai già chiesto stamattina Andrea», ribatte la stessa donna. Giambruno ancora: «Sei aperturista? Come ti chiami? Ci siamo già conosciuti? Dove ti ho già vista? Ero ubriaco?». Poi l'audio prosegue. «Come amore? Sai che io e ... abbiamo una tresca? Lo sa tutta Mediaset, adesso lo sai anche tu... Però stiamo cercando una terza partecipante, facciamo le threesome. Anche le foursome con .... Però ... generalmente va a Madrid a ciu... Ma hai sco...? C'è fi...? Sc…to?». «Ascolta, ti volevo dire una cosa, tu entrerai a far parte del nostro gruppo?», si sente ancora parlare Giambruno. «La risposta è: quale?», replica una donna. E il dialogo fra i due va avanti: «Entrerai a far parte del nostro gruppo di lavoro? Ti piacerebbe?», chiede lui. «Sì, sì», risponde lei. «Però devi darci qualcosa in cambio», dice lui. «La mia competenza», risponde lei. Lui: “«Sì, devi far parte del nostro gruppo. Noi facciamo le foursome». Lei: «C’è un test attitudinale?». Lui: «Certo». Lei: «Cos’è il sottotitolo?». Lui: «Si sco..». Poi Giambruno si rivolge a un'altra persona. «Le ho detto: “Vuoi entrare nel nostro gruppo?”. “Sì mi piacerebbe”. “Devi fare le foursome con noi”. “In che senso?”. “Tradotto si sc…”». Quindi interviene un uomo. «Se ti registra Striscia poi vedi te…». «Ma che ho detto raga - ribatte Giambruno -, si ride, si scherza, veniamo dalla pandemia». «Ma se è finita da 5 anni…», nota una donna. «Manco fossimo all'Agenzia delle entrate», replica il giornalista.


Nel backstage Giambruno si esprime con un linguaggio sessista e triviale mentre, intervistato ufficialmente da Chi, parla di una relazione con Giorgia Meloni che va avanti senza problemi: «Più mi criticano e più resto qui a fare il mio lavoro. Faccio il giornalista, so fare solo questo. E non ricevo consigli né ordini da nessuno. Se poi alcuni colleghi in malafede pensano che io prenda ordini da Giorgia, sono fatti loro», ha detto, «sono libero e la mia compagna non si sognerebbe mai di intromettersi in quello che faccio. Anzi, ho trovato sgradevole che le chiedessero di commentare le mie parole in una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Ha altro da fare. Solo pensare che se vado in onda sui migranti io mi consulti prima con lei... Via, è in malafede chi dice queste cose», ha aggiunto.

Fra le domande, anche una sulle nozze. «Finché ce lo chiederanno, io e Giorgia non ci sposeremo. Lo faremo quando ci andrà. Oppure ci siamo già sposati e non l'abbiamo detto a nessuno. Questo anello un po’ vistoso che porto all'anulare? Mi piace così. Ho il cuore gitano io». Sul suo look, il giornalista ha spiegato: «È vietato avere i denti bianchi e i capelli folti? Ho 42 anni e non li perdo. Devo nascondermi? Anzi, me li faccio crescere appositamente. C'è
un'invidia in giro ragazzi... Incredibile. Il mio ciuffo aumenterà con gli ascolti!».

Dopo le polemiche, giovedì non è stato Giambruno a condurre la puntata pomeridiana di Diario del giorno. In studio c'era Manuela Boselli, mentre il giornalista era a Pavia per fare da moderatore agli Stati Generali su cammino e turismo sostenibile. E anche in quest'occasione alcune sue considerazioni sono finite in un fuorionda, rilanciato stavolta da Open. «Ormai sono terrorizzato da tutto, appena dico qualunque cosa diventa oggetto di mistificazione», ha detto all'assessora al Turismo della Lombardia Barbara Mazzali, di FdI.
Venerdì mattina l’annuncio della premier che ha scatenato le reazioni della politica con molti leader che hanno espresso solidarietà a Giorgia Meloni.


Una vicenda dolorosa per la figlia Ginevra di sette anni costretta ad assistere alla fine della relazione dei suoi genitori in un contesto così grottesco e volgare. Tutto in Tv. Ma non è finzione, è la vita di una famiglia.

E non c’è niente da ridere, fatta eccezione per il solito Fiorello, capace, uno dei pochi, di ironia intelligente: «Biden continua la sua missione di pace, per cui oggi incontrerà Giambruno e la Meloni», ha detto venerdì all’alba durante la puntata di Aspettando Viva Rai2. Lo showman poi si è diretto così all’ex compagno della premier: «Dimmi la verità, Giambruno, mettiti una mano sul ciuffo... sei iscritto al Pd? Perché non si spiega 'sta cosa…».

Qualche ora dopo, l’annuncio di Giorgia Meloni.


 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo