logo san paolo
lunedì 04 marzo 2024
 
dossier
 

Nasce l'osservatorio per le apparizioni e i fenomeni mistici mariani

13/04/2023  È stato istituito presso la Pontificia Academia Mariana Internationalis (Pami) con l’obiettivo di analizzare e interpretare i vari casi di mariofanie: apparizioni, lacrimazioni, ma anche locuzioni interiori, stigmate e altri fenomeni mistici che siano in corso o già avvenuti, ma ancora in attesa di una pronuncia dell’autorità ecclesiastica circa l’autenticità

Un Osservatorio per le apparizioni e i fenomeni mistici legati alla figura della Vergine Maria nel mondo. È stato istituito presso la Pontificia Academia Mariana Internationalis (Pami) con “l’obiettivo di analizzare e interpretare i vari casi di mariofanie: apparizioni, lacrimazioni, ma anche locuzioni interiori, stigmate e altri fenomeni mistici che siano in corso o già avvenuti, ma ancora in attesa di una pronuncia dell’autorità ecclesiastica circa l’autenticità”.
“Lo scopo che ci proponiamo – spiega p. Stefano Cecchin (Ofm), presidente della Pami – è fornire un concreto sostegno allo studio, all’autenticazione e alla corretta divulgazione di tali eventi, sempre in sintonia con il magistero ecclesiastico, le autorità competenti e le norme vigenti da parte della Santa Sede in materia. L’Osservatorio opererà in modo sistematico, strategico, pluridisciplinare e qualificato, anche in collaborazione con esperti e ricercatori, personalità di alto profilo nell’ambito scientifico e autorità ecclesiastiche. È importante fare chiarezza, perché spesso presunti messaggi generano confusione, diffondono ansiogeni scenari apocalittici o addirittura accuse contro il Papa e la Chiesa. Come potrebbe Maria, Madre della Chiesa, minare alla sua integrità o seminare paure e contrapposizioni, lei che è Madre di Misericordia e Regina della Pace?”. Allo stesso modo, continua Cecchin, “è importante fornire un supporto formativo perché affrontare determinati casi richiede una preparazione adeguata”.

L’Osservatorio si compone di un Comitato direttivo e di un Comitato scientifico centrale. Del primo fanno parte, oltre a p. Stefano Cecchin e al suo confratello, fr. Marco Mendoza, segretario della Pami, suor Daniela del Gaudio, docente di Ecclesiologia e Mariologia presso vari Atenei Pontifici (Pua, Pusc, Apra, Seraphicum) nel ruolo di direttore, e padre Raffaele Di Muro, dei frati minori conventuali, preside della Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” che ha curato la redazione del Dizionario dei fenomeni mistici cristiani come vice-direttore.
Nel Comitato scientifico centrale, invece, padre Gian Matteo Roggio, missionario di Nostra Signora di La Salette, consigliere della Pami e docente della Pontificia Facoltà teologica Marianum, il preside dello stesso ateneo, padre Denis Kulandaisamy, dell’Ordine dei Servi di Maria, l’esperto mariologo, padre Salvatore M. Perrella, anche lui servita, Luciano Regolo, condirettore di Famiglia Cristiana e Maria con te, e Paolo Cancelli, avvocato specializzato in tutela delle persone fragili dal reato di circonvenzione.
A breve verranno costituiti dei Comitati scientifici locali, nella logica di una rete operativa in grado di estendere sempre più il raggio d’azione. L’Osservatorio, che inizia ufficialmente la sua attività con la prima seduta sabato 15 aprile presso la sede della Pami, dove lavorerà abitualmente, potrà anche riunirsi e operare “sul campo” in base alle necessità o alle richieste di supporto.
“Il proposito dell’Osservatorio – conclude p. Cecchin -, per agire in modo efficiente e capillare, è attivare commissioni nazionali e internazionali per valutare e studiare apparizioni e fenomeni mistici segnalati in varie aree del mondo, promuovere attività di aggiornamento e di formazione su questo tipo di eventi e sui loro molteplici significati spirituali e culturali, promuovere attività di alta divulgazione e consulenza, specialmente a servizio delle Chiese locali e dei vescovi, ma anche attività di ricerca trans-disciplinare di concerto con le istituzioni accademiche, sia laiche, sia ecclesiastiche, e la pubblicazione dei risultati delle ricerche condotte”.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo