logo san paolo
domenica 23 gennaio 2022
 
 

L'ultimo ritocco del Papa al murale

27/09/2015  Rappresenta il volto di un bambino e dei motivi floreali. Un momento colorato e commovente: Francesco ha "completato" il lavoro fatto tutta l'estate da bambini, adulti e anziani. L'opera sarà collocata sulla facciata della scuola “San Malachia”, a Philadelphia.

Philadelphia, sabato 26 settembre 2015. Il Papa e il murale. Foto Reuters.
Philadelphia, sabato 26 settembre 2015. Il Papa e il murale. Foto Reuters.

Philadelphia, Usa
Dal nostro inviato


C'è stato un momento "colorato" oltre che commovente, ieri sera, alla festa e alla veglia di preghiera dell'ottavo Incontro mondiale delle famiglie. Dopo l’intervento di papa Francesco, monsignor Charles Joseph Chaput, arcivescovo della città (che va famosa, tra l'altro, anche per i suoi tanti murales) ha parlato di «momento speciale nel tempo che mai sarà dimenticato». Sul palco sono stati quindi portati tre pannelli di un gigantesco murale, al quale bambini, uomini, donne e anziani hanno lavorato tutta l’estate e che sarà montato sulla facciata della scuola “San Malachia”. Bergoglio ha completato l’opera dando l’ultima pennellata e apponendo la sua firma. Poi l’emozionante esecuzione del Padre Nostro di Andrea Bocelli.

* Francesco Belletti è il direttore del Cisf (Centro internazionale studi famiglia) e  presidente del Forum delle associazioni familiari

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo