logo san paolo
giovedì 13 agosto 2020
 
Scuola in streaming
 

«Soffre di mutismo selettivo, però con la didattica a distanza è migliorata...»

29/06/2020 

Nostra figlia di 13 anni dall’età di 8 presenta un problema di mutismo selettivo che ha comportato molte difficoltà nella sua carriera scolastica. Paradossalmente, questi mesi di reclusione dovuti all’emergenza Covid-19, hanno rappresentato per lei un tempo tranquillo. Infatti, è meno ansiosa del solito e segue senza problemi tutte le attività on line che la scuola le propone. Non interagisce in voce, ma è sempre molto scrupolosa e fedele nelle consegne scritte. E appare meno ansiosa di quanto avveniva prima. L’anno prossimo inizierà la scuola superiore, con tutto lo stress e la fatica che questo comporterà per lei. Mi domando se per un caso come quello di mia figlia non sarebbe meglio istituzionalizzare la scuola a distanza, condizione in cui lei dà il meglio di sé e non si sottopone ad alcuno stress.

LAURA

Cara Laura, i soggetti con mutismo selettivo sono persone che restano in silenzio in quasi tutti i contesti della loro vita, soprattutto quelli extrafamiliari, pur sapendo e potendo parlare. Il loro è un disturbo d’ansia che riduce o impedisce socializzazione e relazione, generando grandi difficoltà anche nella carriera scolastica. Spesso alla base di questo disturbo c’è anche un evento traumatico. Una bellissima narrazione, a tale proposito, viene fornita da Giuseppe Lupo nel romanzo finalista al Premio Strega Breve storia del mio silenzio (Marsilio ed.), che ti consiglio di leggere perché offre molti spunti per vedere da fuori il problema che ha la tua ragazza, ma anche per comprendere che la soluzione non sta nel ridurre le frequentazioni sociali, bensì nel permettere al soggetto di trovare le competenze che lo aiutano a uscire dal suo problema. Quello che noti in questo tempo così diverso dal solito e fuori dal principio di realtà è che tua figlia apparentemente sta meglio perché la socializzazione, che le procura ansia, è “bloccata” per legge. Ma la vita reale, quella che la aspetta e in cui dovrà crescere e diventare adulta, è tutta un’altra cosa. Ed è in quella vita che la tua ragazza deve trovare il suo “adattamento”. Sperare per lei che la scuola superiore avvenga tutta in modalità virtuale non farebbe che rinforzare le sue vulnerabilità, evitandole di acquisire quelle competenze che le permetteranno una socializzazione e un inserimento all’altezza delle sue potenzialità. Affidati ai consigli del vostro terapeuta, cerca eventualmente supporto nell’associazione Aimuse e leggi il libro Momentaneamente silenziosi di Iacchia e Ancarani (Franco Angeli), che già dal titolo ti conferma quanto ti ho scritto: devi credere che il problema della tua ragazza sia transitorio e sostenerla in tutti i modi per far sì che non si stabilizzi e integri nella sua identità.

Scopri i libri consigliati da Alberto Pellai su SanPaoloStore.it

  

Breve storia del mio silenzio

L'infanzia, più che un tempo, è uno spazio. E infatti dall'infanzia si esce e, quando si è fortunati, ci si torna. Così avviene al protagonista di questo libro: un bimbo che a quattro anni perde l'uso del linguaggio, da un giorno all'altro, alla nascita della sorella.

Momentaneamente silenziosi. Guida per operatori, insegnanti e genitori di bambini e ragazzi con mutismo selettivo

Il mutismo selettivo è un disturbo caratterizzato da una forte ansia che blocca la parola e sta diventando un malessere delle nuove generazioni. È importante non sottovalutarlo, considerandolo una semplice timidezza, ma nemmeno drammatizzarlo

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%