logo san paolo
mercoledì 04 agosto 2021
 
50 parole ebraiche usate da Gesù Aggiornamenti rss Gianfranco Ravasi
Cardinale arcivescovo e biblista

Una moglie straordinaria

Nella società biblica antica patriarcale è il maschio a dominare e la donna è priva dei più elementari diritti e spesso anche del rispetto. Non mancano, però, le eccezioni: Debora, l’eroina madre della patria; Giuditta ed Ester, senza la cui opera il popolo ebraico si sarebbe avviato all’olocausto; Maria, la madre di Gesù, e così via. In controtendenza, poi, c’è un canto raffinato che suggella il libro dei Proverbi.
Nel cap. 31, nei versetti 10-31, entra in scena una protagonista della vita familiare così importante da dichiarare che per merito suo «il marito è stimato alle porte della città quando siede in giudizio con gli anziani del luogo» (31,23). Anzi, è proprio lui a «condare in lei» (31,11) e, assieme ai figli, a tessere un elogio appassionato della moglie: «Molte figlie hanno compiuto cose eccellenti, ma tu le hai superate tutte!» (31,29). Questo inno finale sembrerebbe quasi l’augurio che l’autore dei Proverbi fa al giovane lettore a cui si rivolge perché, reso anche lui sapiente, scelga una sposa così brava, intelligente e attiva.
Proponiamo questa pagina per la nostra rubrica che unisce famiglia e misericordia per una ragione precisa. Innanzitutto è evidente che questa madre è protesa al bene della sua famiglia al punto da ignorare il lusso e l’agghindarsi con perle perché «illusorio è il fascino e fugace è la bellezza» (31,30). La lista degli impegni domestici è impressionante, ma lo è soprattutto la sua autonomia decisionale in sede economico- amministrativa: «Fa venire da lontano le provviste, dà ordini alle domestiche, valuta un campo e lo acquista, non esita con le sue mani a piantare una vigna, è soddisfatta perché i suoi affari prosperano».
Ma non è solo una manager, è anche una lavoratrice che per prima dà l’esempio, vegliando persino di notte sulla conocchia a filare e a tessere vestiti per i suoi familiari a cui assicura abiti estivi e invernali, coperte e altri arredi. Alla fine può anche pensare a un tocco di eleganza per sé stessa, confezionando le sue vesti con lino e porpora, sempre consapevole però che «forza e decoro sono il suo vestito». Riesce a produrre anche per l’esportazione che affida al “cananeo”, cioè ai mercanti professionali di tessuti e cinture.
Abbiamo, quindi, una donna esemplare nel suo amore tenero e operoso per la famiglia. Ma la sua misericordia allarga l’orizzonte del suo impegno e diventa un modello per tutte le famiglie: «Apre le sue palme al misero, stende la mano al povero» (31,20). La sua generosità non si chiude nel cerchio della famiglia, ma si rivolge all’intera comunità ove si incontrano i miseri verso i quali si deve mettere in pratica la Legge biblica: «Se vi sarà in mezzo a te qualche tuo fratello che sia bisognoso in una delle tue città nella terra che il Signore Dio tuo ti dà, non indurire il tuo cuore e non chiudere la mano davanti al tuo fratello bisognoso» (Deuteronomio 15,7). Questa donna, che incarna simbolicamente la sapienza, è la testimonianza realistica di una misericordia familiare e sociale autentica e profonda.


20 ottobre 2016

I vostri commenti
7
scrivi

Stai visualizzando  dei 7 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%