logo san paolo
domenica 25 febbraio 2024
 
Risultati ricerca

Risultati di ricerca per tag: "boss" Trovati 19 contenuti

Articolo

Patriciello: «Preferisco essere chiamato padre perché don al Sud è il titolo dei boss»

27 luglio 2023

Il parroco del Parco Verde di Caivano: «Serve a fare una distinzione netta tra il mio credo e il loro». E lancia un appello sui video postati sui social da alcuni detenuti: «Com’è possibile che a Poggioreale alcuni siano in possesso di telefoni cellulari con cui comunicare con l’esterno all’insaputa dei responsabili, fotografarsi, filmarsi, e postare sui social le loro deliranti imprese?»

Articolo

Matteo Messina Denaro, il boss latitante da 30 anni arrestato a Palermo

16 gennaio 2023

Nella sua carriera criminale ha collezionato decine di ergastoli. Oltre a quelli per le bombe del 1993 a Roma, Firenze e Milano, ha avuto il carcere a vita per il sequestro e l'omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito rapito da un commando di Cosa nostra, strangolato e sciolto nell'acido nel 1996

Articolo

Catturandi, quei poliziotti senza identità che stanano i boss

12 settembre 2016

Ecco chi sono gli agenti incappucciati della sezione d'élite della squadra mobile di Palermo. Per la prima volta una serie Tv, in onda su Raiuno, li racconta al grande pubblico. "Sono degli eroi moderni", commenta l'attore Alessio Boni, uno dei protagonisti della fiction "Catturandi", nell'intervista pubblicata nel numero 37 di "Famiglia Cristiana".

Articolo

Quel no di don Fernando all'inchino della sua parrocchia

10 giugno 2016

A Livardi, frazione di San Paolo Bel Sito, nel Napoletano, i portantini della statua della Madonna fanno l'inchino verso la casa del boss locale e don Fernando Russo, il parroco, lascia il corteo. L'arcivescovo di Nola, monsignor Beniamino Depalma, difende il sacerdote con una dura lettera pubblica in cui attacca "l'oltraggio" dei camorristi.

Articolo

Il prefetto Gabrielli: «Errori, sì, ma Roma non è connivente»

21 agosto 2015

Si poteva interrompere tutto? «Solo il Questore poteva dare prescrizioni sulla cerimonia, qualora ci fossero stati i presupposti di legge. Ma nè sul suo tavolo nè sul mio è arrivata una segnalazione in tempo utile. E qui sta il problema». La gente che piange e applaude? «C'è stata più amplificazione mediatica che partecipazione di popolo. Non si può parlare di criticità  del luogo».

pagina 1 di 2 1 2 > >>
Edicola San Paolo