logo san paolo
martedì 27 luglio 2021
 
ritratto
 

Addio a Gaetano Fuso, il combattente che ha portato al mare i malati di SLA

14/11/2020  Si è spento sabato a Calimera (Lecce) l’ex poliziotto colpito dalla malattia nel 2014 e che con il progetto “Io Posso” ha realizzato a San Foca il primo lido attrezzato per persone affette da gravi patologie neuromotorie. Nel 2018 Mattarella lo aveva nominato Cavaliere della Repubblica. funerali domenica 15 celebrati da don Luigi Ciotti

Mattarella consegna l'onorificienza di Cavaliere della Repubblica a Gaetano Fuso accompagnato dalla moglie Giorgia Rollo
Mattarella consegna l'onorificienza di Cavaliere della Repubblica a Gaetano Fuso accompagnato dalla moglie Giorgia Rollo

Da buon salentino Gaetano Fuso amava il mare. E gli sembrò una beffa troppo grande abitarvi a due passi e non poterci più andare dopo che la SLA, nel 2014, aveva reso il suo corpo duro come la pietra. Non si diede per vinto. Ha lottato con tenacia e coraggio. Per sé e per gli altri malati nelle sue stesse condizioni. E nell’agosto 2015, con la moglie Giorgia Rollo sempre al suo fianco e un manipolo di altri volenterosi, ha realizzato il suo sogno: la Terrazza “Tutti al mare!”, il primo accesso attrezzato al mare in Italia per persone affette da SLA, patologie neuromotorie e altre gravi disabilità motorie.

La struttura, nella bella spiaggia di San Foca, marina di Melendugno, in provincia di Lecce, è aperta da sei stagioni, ha offerto i suoi servizi gratuiti a più di settecento ospiti ed è diventata un modello replicato in altre regioni italiane. «Hei! Brutta banda di pazzi pieni d’idee, voglio ringraziarvi tutti per l'affetto e l’amicizia che mi state trasmettendo», scrisse nel marzo 2015 quando aveva lanciato l’idea spiegando com’era nata, «quando ho proposto al gruppo la mia idea non pensavo “scoppiasse” in questo modo. È maturata in un periodo per me senza prospettive, un periodo che ancora mi accompagna… ma è nata da un ricordo. L’anno scorso vedevo ogni giorno un ragazzo in sedia a rotelle con il respiratore che passeggiava su e giù per il lungomare senza mai poter varcare quei dannati gradini. Io mi ero già imparentato con questa perfida signora che ha sconvolto la mia vita e quella della mia famiglia ma il pensiero andava a tutte le persone che soffrono. Quindi ancora grazie e vi prego tutto quello che fate, fatelo pensando a quelle persone e non a Gaetano, che è già contento per quello che siete e che farete. Grazie grazie grazie!».

Gaetano Fuso se n’è andato sabato a 44 anni, dopo aver lottato per sei anni contro la SLA che lo aveva aggredito nel 2014 e che lui paragonava alla pietra: «Sentirsi pietra significa sentirsi pesanti e ingombranti. Cosa fare di questa pietra? Sfruttare le sue potenzialità e costruire un cammino, fare della sua durezza il punto di partenza e di forza». Era la sua filosofia di vita. mai arrendersi, mai piangersi addosso, mai dire “Io non posso”. Al contrario, “Io posso”, come aveva chiamato il suo progetto dando una lezione a tutti: vivere da uomini veri non significa oltrepassare la propria finitezza e il proprio limite ma abitarli.

Commosso il ricordo sulle pagine social di IO POSSO che ha dato l’annuncio della morte: «Schietto, coraggioso, intraprendente» si legge, «anche davanti alla malattia non si è arreso, ma ancora una volta ha tirato fuori la sua forza e la sua generosità nel concepire e realizzare «La Terrazza "Tutti al mare!"» di IO POSSO, motivandoci a contribuire, pretendendo che fosse un servizio gratuito e un modello di inclusione. Le restrizioni della pandemia ci limitano nell'essere fisicamente vicini ai familiari ma non possono impedirci di impegnarci ancora di più perché le idee e i sogni di inclusione di Gaetano continuino sulle nostre gambe e con le nostre mani. Grazie Gaetano! Continuerai ad essere il nostro gabbiano che, volando alto, ci indica l'orizzonte. E noi continueremo a seguirti portando inciso "IO POSSO" nel cuore».

Gaetano Fuso era un poliziotto in servizio al Nucleo della Polizia Scientifica di Galatina quando l’ha colpito la malattia. Nel 2018 era stato insignito dal Presidente della Repubblica Mattarella del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana «per la determinazione e la forza d’animo con cui ha portato a compimento il progetto «La Terrazza “Tutti al mare!”».

Grazie al sostegno infaticabile della moglie e degli amici, con il motto “IO POSSO” ha voluto combattere affinché la sua vita e quella di altri uomini e donne con la SLA potessero riacquistare dignità, rispetto, diritti, come l'assistenza domiciliare h24, indispensabile per chi non può muoversi, né mangiare o respirare da solo. Oppure far sì che questi malati, d’estate, possano concedersi un bagno al mare in sicurezza.

La terrazza “Tutti al mare” è stata il fiore all’occhiello dell’impegno di Gaetano. Il suo progetto, attuato fin dal principio dall’associazione 2HE - CENTER FOR HUMAN HEALTH AND ENVIRONMENT, di cui è presidente la moglie Giorgia, prosegue ormai grazie alla grande rete di sostenitori presenti in tutta Italia e con attività in piedi tutto l’anno a favore dell’inclusione sociale, con particolare attenzione anche al turismo accessibile. Da alcuni anni ha anche iniziato un’attività di supporto alla ricerca scientifica focalizzata alle terapie geniche applicate alla cura della Sclerosi Laterale Amiotrofica ed ha appena concluso il progetto-pilota "Resilienza a domicilio" che ha portato il sostegno psicologico nelle case di dieci famiglie colpite da questa malattia.

A Calimera domenica 15, giorno dei funerali, sarà lutto cittadino. A presiedere le esequie nella Chiesa della Madonna della Fiducia sarà don Luigi Ciotti, fondatore e presidente di Libera. Ciao Gaetano, ti sia lieve la terra.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 34,80 € 33,50 - 4%
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%