Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 22 aprile 2024
 
Sanremo 2022
 

La preghiera in musica di Ranieri svetta fra le canzoni di Sanremo

01/02/2022  Abbiamo ascoltato in anteprima i 25 brani in gara a partire da stasera. Il segno comune è la leggerezza, anche se qui e là fa capolino qualche riferimento alla pandemia. Fa eccezione la magnifica canzone interpretata da Massimo Ranieri e dedicata ai migranti di ogni tempo. Ecco le nostre pagelle, frutto di un solo ascolto. Dal vivo, e con l'orchestra, tutto (o quasi) può cambiare

Dopo la fiammata dei Maneskin, quest’anno niente rock o quasi tra le canzoni in gara. A dominare sono il ritmo e la semplicità, la “musica leggerissima” di Colapesce e Di martino che sbancò le radio l’anno scorso. Del resto, Amadeus ha sempre detto che il suo primo criterio nella scelta dei pezzi è proprio il loro appeal radiofonico. E però, qua e là, spuntano riferimenti alla pandemia, con una gran voglia di dirle “Ciao, ciao”, come cantano i La rappresentante di lista. Ecco le nostre impressioni dopo l’ascolto in anteprima.

I nostri voti

I concorrenti di Sanremo 2022, da Achille Lauro alle Vibrazioni

1. DOMENICA - Quarto Sanremo di fila, ma la Rolls Royce del 2019 non si è mossa. Da un trasformista come lui era lecito attendersi di più. 5,5

2. PERFETTA COSÌ - Urlata dall’inizio alla fine, con i suoni sintetici alla moda e un messaggio importante sull’accettazione di sé, ma espresso con una banalità imbarazzante. 5

3. DUECENTOMILA ORE - Buona solo per quest’estate quando (si spera) ricominceremo a ballare in spiaggia. 5

4. DOVE SI BALLA - Questo è invece un trascinante inno al ballo, da parte di un Dj che non vede l’ora di far fare «una brutta fine alle mascherine». 7

5. CHIMICA - Sarà un tormentone, ma perché prendersela con le suore per dire che l’amore è un fatto di chimica? 5

6. O FORSE SEI TU - Potrebbe bissare il trionfo del 2001 grazie a una melodia ariosa che cresce pian piano, esaltata dalla sua voce celestiale. 7,5

7. OGNI VOLTA È COSÌ - Sì, cara Emma, ogni volta (o quasi) è così: ci canti, con bravura, di donne trattate male dai loro uomini. Proviamo a cambiare? 6

8. SEI TU - Idem come sopra. Ballatona nel suo consueto stile, che farà la sua figura nel debutto al cinema di Moro da regista, Ghiaccio. 6

9. APRI TUTTE LE PORTE - C’è tutto il contagioso ottimismo di Jovanotti in questo pezzo regalato al Gianni nazionale per il suo ritorno al Festival. Nulla di memorabile, ma è bello sentire Morandi cantare «fai entrare il sole». 6,5

10. TUO PADRE, MIA MADRE, LUCIA - Conferma la sua fama di cantautore raffinato. Forse pure troppo. 6

11. MIELE - Una chitarra spagnoleggiante sorregge la sempre brava Giusy. Tutto già sentito, ma piacevole. 6,5

12. ABBI CURA DI TE - Tra rap e melodia, con lui che per amore ha «perso la te-sta come Oloferne». Da scoprire. 6,5

13. OVUNQUE SARAI - Il testo forse si rivolge a una persona che non c’è più. La melodia è costruita con salti vocali notevoli. Se all’Ariston l’emozione non lo tradirà, arriverà lontano. 6,5

14. VOGLIO AMARTI - Iva va sul sicuro, con un brano super classico, su misura per la sua voce ancora portentosa. 6,5

15. CIAO CIAO - Il duo sorprende con un irresistibile funky e un testo che osa ironizzare su questi tempi: «La fine del mondo è una giostra perfetta. Mi sale nel cuore una voglia di festa». 8

I concorrenti di Sanremo 2022, da Mahmood e Blanco a Yuman

16. TANTISSIMO - La canzone non è affatto male, ma un’iniezione aggiuntiva di rock le avrebbe giovato. 6,5

17. BRIVIDI - L’incontro di due vocalità così diverse funziona in una ballata elegante. I grappoli di note di Mahmood i brividi li fanno venire davvero. 7

18. LETTERA DI LÀ DAL MARE - Senza un filo di retorica, un valzer lento raffinatissimo con la voce magnifica di Ranieri che ci porta nella barca dei migranti di ogni tempo, «dove tutti tacciono e tanti pregano, se il Signore vorrà». 9

19. VIRALE- Ha 18 anni e canta di un amore con cui «scordiamo paure, come con le chiavi e il cellulare». Tanta buona volontà, ma non decolla. 5

20. INVERNO DEI FIORI - Testo intimista e interpretazione sofferta su una melodia elaborata. Ma alla fine non sai se prevale l’ammirazione o la noia. 6,5

21. TI AMO NON LO SO DIRE - Tra gli autori torna Mahmood. Noemi è brava, ma le troppe parole del testo appesantiscono tutto, parole che sono «l’unico proiettile tra te e me». 6

22. INSUPERABILE - Il dominatore delle classifiche dell’ultimo anno con un bel riff rock canta la vitalità repressa della gioventù di oggi: «Siamo due molotov in fiamme nella corrente». 7

23. FARFALLE - Le ragazzine che lo adorano non resteranno deluse, ma l’impressione è di un’operazione fatta a tavolino per sfondare in radio. 6

24. SESSO OCCASIONALE - Vedi alla voce Aka 7Even: minestrone di suoni alla moda, con parole ancora più insulse. 4

25. ORA E QUI - Da Sanremo Giovani, una voce tutta da scoprire, che propone un brano soul senza particolari guizzi, ma funzionale al risultato. 6,5

Multimedia
Cremonini show, ciclone Drusilla e Saviano, il fotoracconto della terza serata
Correlati
Sanremo, Rizzolo: «Infastidito da Achille Lauro»
Correlati
Cremonini show, ciclone Drusilla e Saviano, il fotoracconto della terza serata
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo