Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 23 aprile 2024
 
dossier
 

Manzoni 150, Milano ricorda don Lisander con un anno di eventi

05/04/2023  Presentato a Casa del Manzoni il calendario delle manifestazioni per il 150° della scomparsa dell'autore dei "Promessi sposi", avvenuta a Milano il 22 maggio del 1873

Come suggerisce Angelo Stella, presidente del Centro Nazionale degli Studi Manzoniani, accademico della Crusca, professore emerito dell’Università di Pavia nonché “custode” della Casa del Manzoni: «Ci vorrebbe Alessandro Manzoni» per fare gli onori di casa a tutte le istituzioni, non ultimo il Comune di Milano, che si sono riunite in occasione del 150° anniversario della scomparsa» dell’autore dei Promessi sposi avvenuta nella sua camera tuttora intatta in via Morone 1 a Milano il 22 maggio 1873, dove il 5 aprile 2023, è stato presentato alla città il calendario di eventi dedicato al padrone di casa. «L’unica parola che non userei», continua Stella, alludendo alla personalità di don Lisander, «è “celebrazioni”, usiamo “riflessioni”, usiamo “manifestazioni”, ma non celebriamolo. Noi siamo felici del fatto che tante istituzioni milanesi stiano lavorando unite, per questo e offriamo la nostra collaborazione. Manzoni chiede alla sua città, Milano, di essere socialmente, politicamente umanamente e culturalmente quella che lui pensava dovesse essere».

22 MAGGIO DA CASA MANZONI AL DUOMO

Casa del Manzoni, l’abitazione in cui Manzoni è vissuto dal 1813 alla morte, accoglie il Museo manzoniano e per l’occasione il 22 maggio sarà gratuitamente aperta al pubblico fino alle 22, «Tarda sera chiosa», scherzando Angelo Stella,«vietata la vendita di alcolici». Numerosi eventi seguiranno, tra questi spiccano le due mostre programmate per l’autunno: Ove natura a sé medesma piace, sui paesaggi della Lombardia manzoniana e Dialetti e lingue d’Italia nella Casa di Alessandro Manzoni. Nel giorno dell’anniversario, data di emissione dell’annullo in suo onore, al Famedio presso il Cimitero monumentale sarà posta una corona sulla tomba di Alessandro Manzoni.La sera in Duomo l’Orchestra Sinfonica di Milano diretta da Riccardo Frezza eseguirà, grazie all’iniziativa dell’Arciprete Monsignor Borgonovo, la messa da Requiem composta da Giuseppe Verdi per la morte di Manzoni, concerto organizzato dal Comitato milanese per la Storia del risorgimento in Italia, con la partecipazione della Veneranda Fabbrica del Duomo e con il sostegno di Fondazione per Milano. Il concerto sarà gratuito ma richiederà prenotazione. Sempre in Duomo dal 9 al 31 maggio dalle 18.45 alle 20 attori di rilievo eseguiranno la lettura integrale dei Promessi sposi, le serate in diretta streaming sul canale Youtube Duomo Milano Tv” saranno a ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria sul sito www.duomomilano.it.

DALLA BRAIDENSE A SAN FEDELE, MOSTRE E INCONTRI IN CITTÀ

  

Dal 4 maggio all’8 luglio sarà aperta gratuitamente al pubblico alla Biblioteca Nazionale Braidense la mostra Manzoni 1873-2023- La peste “orribile flagello” tra vivere e scrivere, organizzata in collaborazione con l’archivio storico Ricordi e con il contributo scientifico di Casa del Manzoni, un viaggio tra carte e illustrazioni dei Promessi sposi e della Storia della Colonna infame, come spiega Marzia Pontone, direttrice scientifica della biblioteca: «In un ideale percorso tra passato e presente, uniti dalla tragica triade di epidemia, guerra e carestia».

Tra le molte iniziative delle biblioteche di Milano si segnala anche dal 5 settembre al 14 ottobre la mostra: Le tracce dei Manzoni nell’archivio di Giancarlo Vigorelli, in Biblioteca Sormani.

Lo stesso 4 maggio la Pinacoteca Ambrosiana inaugurerà la mostra I libri di Don Ferrante nella Biblioteca Ambrosiana mentre dal 3 al 4 giugno Palazzo Moriggia/Museo del Risorgimento aprirà al pubblico il progetto: Sulle orme di Manzoni. Un percorso tra opere, libri e documenti d’archivio al Museo del Risorgimento, in collaborazione con Civiche Raccolte storiche. Dal 18 maggio al 31 luglio il Castello Sforzesco dedicherà una mostra alla Milano di Manzoni, con una selezione di fotografie ottocentesche provenienti dal Civico Archivio Fotografico che illustrano i luoghi in cui viveva Manzoni e dal 14 dal 14 novembre al 7 gennaio, il Museo di Storia Naturale esporrà la “Robinia del Manzoni”, - due tronchi intrecciati dallo stesso Manzoni quando erano delle giovani piante nel giardino della villa di Brusuglio simbolo del profondo legame con Enrichetta Blondel – e un approfondimento delle attività dello scrittore nella veste di appassionato botanico e primo coltivatore della robinia in Lombardia. Il 26 e il 27 maggio il centro di Milano darà vita al Festival Diffuso “Notte Manzoniana”, con performance teatrali e letture di attori in costume. Dal 5 al 31 maggio al Centro San Fedele, adiacente alla chiesa frequentata da don Lisander, La Fondazione Culturale San Fedele, la Parrocchia San Fedele e la Fondazione Carlo Maria Martini proporranno una serie di eventi per ricordare Manzoni e il suo legame con la Chiesa di San Fedele.

L'OMAGGIO DEI TEATRI

Anche il mondo del teatro renderà omaggio a Manzoni: Teatro Bruno Munari il 27 e 28 aprile ha in programma “Manzoni senza filtro”, dal 3 al 14 maggio al Pacta dei Teatri è protagonista “La monaca di Monza alias suor Virginia Maria alias Marianna Leyva”. Il Piccolo Teatro Grassi sarà “manzoniano” in autunno: dal 12 al 22 ottobre con “I promessi sposi alla prova” e il 20 novembre con “Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno. Serata manzoniana”.

GLI ONORI DELLE UNIVERSITÀ

  

Le università faranno la loro parte di contributo culturale e accademico con tre convegni: si comincia il 27 aprile alle 14.30 alla Cattolica del Sacro Cuore con Ma era la notte degl’imbrogli e de’ sotterfugi: punti di vista sul capitolo VIII dei Promessi sposi. La Bocconi il 9 giugno ospiterà Il pensiero di Alessandro Manzoni e la Giustizia, seguirà il 30 e 31 ottobre la Statale con Tra storia e fabula: Alessandro Manzoni.

DOVE TROVARE GLI EVENTI E COME PROPORNE DI NUOVI

Tutte le “occasioni” manzoniane di Milano si trovano in continuo aggiornamento sul sito yesmilano.it/eventi. Chi volesse proporre nuovi eventi deve inviare comunicazione scritta a c.palinsesti@comune.milano.it

Alessandro Manzoni “milanese”, come veniva definito dai suoi editori, dalla sua città avrà gli onori che merita, ben sapendo che, narratore dell’italianità come nessun altro, li merita ben oltre i confini di Milano e della Lombardia.

Multimedia
Libri da leggere in quarantena: Storia della Colonna infame
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo