logo san paolo
sabato 02 luglio 2022
 
 

Occupazione messa al bando

30/09/2013  600mila euro per organizzazioni non profit e attività di imprenditoria sociale che favoriscano l'inserimento lavorativo dei giovani in situazioni di disagio sociale

© Simone Durante
© Simone Durante

Il lavoro, oggi, è un problema. A tutti i livelli. Ma tanto più si "scende" nella scala sociale tanto maggiori sono le difficoltà. Per questo fa ancora più specie lo stanziamento di 600mila euro deciso da quattro Fondazioni private, "aiutare i bambini", "San Zeno", "Umana Mente", "Unicredit", che hanno lanciato il bando "Occupiamoci!", con scadenza 31 ottobre, per organizzazioni non profit e attività di imprenditoria sociale che favoriscano l'inserimento lavorativo di giovani in situazioni di disagio sociale.

Un percorso nuovo, che unisce le sinergie di enti diversi con un fine comune: aiutare circa 120 ragazzi a trovare una strada che restituisca loro la dignità e l'autostima perdute. I beneficiari dovranno avere un'età compresa tra i 16 e i 29 anni mentre a ricevere i fondi saranno esclusivamente organizzazioni senza scopo di lucro costituite da almeno tre anni (cooperative sociali, enti di formazione professionale, imprese sociali. 

Le domande vanno presentate entro il 31 ottobre: tutte le informazioni sono consultabili a partire dal 30 settembre sui siti Internet delle quattro fondazioni, www.aiutareibambini.it, www.fondazionesanzeno.org, www.umana-mente.it, www.unicreditfoundation.org

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo