logo san paolo
lunedì 06 dicembre 2021
 
devozione mariana
 

Santuario di Pompei, il mese del Rosario formato famiglia

29/09/2021  Le meditazioni sull'Amoris Laetitia (nell'anno speciale dedicato a sposi, genitori e figli), il ritorno di "Buongiorno a Maria" (dal primo ottobre, alle 6,30), gli appuntamenti liturgici che si possono seguire su TV2000, la giornata della Supplica (domenica 3 ottobre): il programma di un periodo speciale, nel segno della Vergine. Riflettere sull’amore matrimoniale con il Rosario sulle labbra e nel cuore, significa dare un ritmo da “innamorati” alla preghiera

È l'amore per la famiglia a guidare la voce del Santuario di Pompei. Dal primo ottobre torna il “Buongiorno a Maria”, questa volta inteso come strumento per aiutare a pregare e a riflettere sulla bellezza del matrimonio e della vita familiare. Una preghiera che entrerà nelle case degli italiani grazie all’emittente CEI, Tv2000, che trasmetterà in diretta dal Santuario, per l’intero mese di ottobre, il “Buongiorno a Maria” delle 6.30, e ben tre appuntamenti quotidiani con la santa Messa, alle 7, alle 8.30 e alle 19.

Un percorso, cominciato a maggio, che ora si approfondisce, focalizzando il tema dell’amore nel matrimonio e nella famiglia, alla luce del capitolo IV dell’Esortazione apostolica di papa Francesco “Amoris Laetitia”, pubblicata il 19 marzo 2016 e riproposta in quest’anno speciale dal Santo Padre a tutta la Chiesa. “Un cammino di fedeltà e di reciproca donazione per stimolare la crescita, il consolidamento e l’approfondimento dell’amore coniugale e familiare - il tema portante del ‘Buongiorno’ - la grazia del sacramento del matrimonio è destinata prima di tutto a perfezionare l’amore dei coniugi”. I temi presentati nella preghiera mattutina del Buongiorno a Maria prendono spunto dall’esegesi che Papa Francesco fa del cosiddetto inno alla carità di San Paolo che invitano a dare sostanza a questa parola “amore”, oggi tanto usata e abusata. “Ma nulla di questo è possibile se non si invoca lo Spirito Santo, se non si grida ogni giorno chiedendo la sua grazia, se non si cerca la sua forza soprannaturale, se non gli si richiede ansiosamente che effonda il suo fuoco sopra il nostro amore per rafforzarlo, orientarlo e trasformarlo in ogni nuova situazione”. La recita della preghiera, per il primo e per il 31 ottobre, sarà affidata all’Arcivescovo Tommaso Caputo. L’appuntamento quotidiano è invece dal lunedì al sabato alle 6.30, in Basilica, fino ad esaurimento posti. Il sabato, la partecipazione al “Buongiorno a Maria” va prenotata per tempo all’Ufficio Rettorato (chiamando i numeri 0818507000 o 0818577379). Sempre il primo ottobre, antivigilia della Supplica, si svolgerà, alle 18 la Discesa del Quadro con la recita del santo Rosario e la benedizione delle corone. Ancora una volta il Rosario torna ad essere il fulcro, il punto di riferimento della famiglia. Riflettere sull’amore matrimoniale con il Rosario sulle labbra e nel cuore, significa dare un ritmo da “innamorati” alla preghiera. Il Rosario è infatti “una preghiera da innamorati”, perché con il suo ritmo, le sue ripetizioni, i suoi slanci di contemplazione, mette amore nella vita e la trasforma. Anche per le famiglie di oggi, il Rosario diventa pertanto un “tesoro da riscoprire”, “una riserva di amore familiare”, sulle orme dei santi coniugi che ne hanno sperimentato tutta l’efficacia, a cominciare dal Beato Bartolo Longo, apostolo del Rosario tra le famiglie di Pompei e del mondo intero. L'appuntamento per la recita della Supplica è per domenica 3 ottobre (in diretta televisiva, l’emittente campana Canale 21 e l’emittente CEI, Tv2000, 28 DTT, 157 sky, 18 tivùsat). Il rito solenne, che avrà inizio alle 10.40 con la santa Messa, sarà presieduto dall’Arcivescovo di Napoli Domenico Battaglia. Al termine della celebrazione, alle 12 in punto, come da tradizione, sarà proclamata, dunque, la preghiera nata dal cuore del Beato Bartolo Longo nel 1883. Il mese mariano di ottobre prosegue con la Festa del Beato Bartolo Longo, martedì 5. Alle 10, sarà celebrata la santa Messa con le scuole, presieduta da Monsignor Gioacchino Cozzolino, responsabile della Pastorale Scolastica. Poi, alle 11.30, sarà offerto il tradizionale omaggio floreale al monumento del Beato in Piazza Bartolo Longo, alla presenza dell’Arcivescovo che, alle 20, sul sagrato della Basilica, presiederà la celebrazione eucaristica che chiuderà i festeggiamenti. Giovedì 7, ancora, Pompei sarà la quinta tappa del “pellegrinaggio spirituale” promosso da Radio Maria. Dopo Nazareth, Fatima, Medjugorje e il Monte Carmelo, l’iniziativa approderà nella città mariana, proprio nel giorno della festa della Madonna del Rosario. Seguiranno, poi, le tappe di Kibeho e Guadalupe. In comunione con i fedeli di tutto il mondo, guidati dall’Arcivescovo Caputo e uniti in preghiera attraverso le frequenze di Radio Maria, alle 16 i devoti della Madonna reciteranno il santo Rosario dal Santuario di Pompei, seguito, alle 17, dalla santa Messa presieduta dal Rettore, Monsignor Pasquale Mocerino.

 

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo