logo san paolo
mercoledì 18 maggio 2022
 
sabato 21 maggio
 

Tutti dal Papa sabato 21 maggio per il compleanno di Famiglia Cristiana

19/04/2022  Festeggeremo con il Santo Padre i 90 anni del nostro giornale. Tra i precedenti storici, le commosse parole di Montini al beato Giacomo Alberione. Sono ancora aperte le prenotazioni per partecipare all'udienza, ecco come fare per iscriversi

la lettera del Papa al direttore di Famiglia Cristiana.
la lettera del Papa al direttore di Famiglia Cristiana.

Il mandato è stato anticipato mesi fa, messo nero su bianco nella lettera scritta il 15 dicembre 2021. «Vi incoraggio a servire con gentilezza la verità mediante il buon giornalismo», scrisse papa Francesco dopo aver ringraziato Dio «per questi 90 anni durante i quali Famiglia Cristiana (nata il 25 dicembre 1931, ndr) ha accompagnato tante generazioni, impegnandosi ad essere presenza amica, un giornale di popolo e per il popolo, attento a dare la parola ai più deboli ed emarginati».

Sabato 21 maggio, Jorge Mario Bergoglio avrà modo di riflettere più distesamente su questo giornale, la sua storia, la sua vocazione, le sue sfide. Lo farà durante un’udienza programmata nella capiente Aula Paolo VI. Un appuntamento per tutti i  dipendenti e i collaboratori della rivista e del sito famigliacristiana.it Ma non solo. «È un evento straordinario che desideriamo vivere insieme con voi e le vostre famiglie, cari lettori e care lettrici, per  condividere una giornata di gioia e di raccoglimento, fatta di momenti di ascolto, confronto, preghiera e riflessione con il Santo Padre»,  precisa il direttore, don Stefano Stimamiglio.

Il 25 novembre scorso, incontrando i superiori dei vari  rami maschili e femminili della Famiglia Paolina in occasione dei 50 anni dalla morte del beato Giacomo Alberione (1884-1971), papa Francesco li spronò a non smettere di  considerare «i mezzi di comunicazione come “pulpito”, perché, come lo stesso Alberione aveva modo di  ripetere, si possa far conoscere Gesù  Cristo agli uomini del nostro tempo con i mezzi del nostro tempo». Concetti già espressi in un’altra affollata udienza, il 27 novembre 2014: «L’e-vangelizzazione è essenzialmente connessa con la proclamazione del Vangeloa coloro che non conoscono Gesù Cristo o lo hanno sempre rifiutato».

Alla radice, l’intuizione del fondatore di cui, il 28 giugno 1969, Paolo VI fece un ritratto appassionato: «Umile, silenzioso, instancabile, sempre vigile, sempre raccolto nei suoi pensieri, che corrono dalla preghiera all’opera, sempre intento a scrutare i “segni dei tempi”, cioè le più geniali forme di arrivare alle anime. Il nostro don Alberione ha dato alla Chiesa nuovi strumenti per esprimersi, nuovi mezzi per dare vigore e ampiezza al suo apostolato, nuova capacità e nuova coscienza della validità e della possibilità della sua missione nel mondo moderno e con mezzi moderni».

 

PER PARTECIPARE ALL’INCONTRO
È necessario iscriversi sul sito www.famiglia cristiana.it/udienzapapa

Le iscrizioni sono ancora aperte. A seguito della registrazione riceverete un’e-mail  con le informazioni sull’udienza e il vostro biglietto di ingresso, gratuito, unico e personalizzato. Presentando il biglietto e il vostro documento di identità potrete accedere all’Aula Paolo VI (Piazza San  Pietro Colonnato di sinistra - Piazza del Sant’Uffizio). Affrettatevi ad iscrivervi: il numero di posti è limitato.  L’udienza si terrà alle ore 12 di sabato 21 maggio. L’accesso all’Aula sarà possibile dalle ore 8. Ciascuno  dovrà provvedere in maniera autonoma al viaggio a Roma, ai pasti e all’eventuale soggiorno. Per  informazioni o necessità è  possibile chiamare il numero 02/48.07.27.77 (orario 9-13/14-18) o scrivere a eventi@stpauls.it

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo