logo san paolo
lunedì 04 luglio 2022
 
chiedilo a credere
 
Credere

L'amicizia salva l'amore di coppia

17/02/2022 

«Non è la mancanza di amore, ma la mancanza di amicizia che rende i matrimoni infelici». A mio parere, questa geniale constatazione di Nietzsche gli fa perdonare tante delle sue affermazioni inopportune. Quanto dice mi fa venire in mente le tante volte e le tante maniere in cui mi è stata posta questa domanda: due sposi possono essere amici? Due sposi devono essere amici? Alla luce della riflessione di Nietzsche che condivido, io porrei la domanda così: come possono due sposi non essere amici? Come possono condividere la vita e l’intimità sessuale senza compenetrazione prolungata delle loro esistenze?

Ma andiamo per gradi e chiariamo subito un probabile malinteso che potrebbe sorgere. Mi ricordo ancora di una conferenza che tenni qualche anno fa in Calabria. Stavo appunto abbozzando il concetto di amicizia in coppia, quando un signore sulla sessantina disse ad alta voce borbottando: «Io da mia moglie voglio altro, non l’amicizia».

L’intervento simpatico ha fatto ridere l’assemblea, ma è stato l’assist perfetto per chiarire il concetto: essere amici in coppia non significa che i due devono seppellire l’eros nell’orto della philia! In coppia l’amore appassionato e il dialogo dei corpi non si oppone necessariamente all’amore di tenerezza e al dialogo dei pensieri. Anzi, tante persone – per la maggioranza donne – lamentano il fatto che i loro mariti le cercano solo quando urge il motivo “fisico”. Ciò manifesta che per tante persone, il dialogo dei corpi diventa un dialogo e non un subire il monologo dell’altro se si inserisce nel tessuto di un dialogo più ampio, quello della vita, degli interessi condivisi, del semplice pour parler o della progettualità più ampia.

Purtroppo, tante persone inorridiscono all’idea di stare lì ad ascoltare l’altro e a condividere momenti di serena e gratuita attenzione. Eppure, l’amore è questo e il senso del “far l’amore” si trova radicalmente nel vivere l’amore. Quanta infelicità si troverebbe esorcizzata se le coppie si dedicassero ad apprendere l’arte di riscoprirsi sempre e di nuovo amici, alterità mai totalmente rivelate. È più facile la scorciatoia di assecondare l’istinto quando urge, ma la via felice e provata passa per le lunghe passeggiate dell’amicizia… dell’una e dell’altra via ci sono tanti testimoni, a voi la scelta!

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo