logo san paolo
mercoledì 24 maggio 2017
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Vittoria Prisciandaro

Articolo

Quelle tre sorelle rom sono figlie del quartiere

12 maggio 2017

Alla veglia di preghiera nella basilica di Santa Maria in Trastevere per le tre sorelle rom di 4, 8 e 20 anni, morte nell'incendio che ha distrutto il loro camper martedì notte, monsignor Paolo Lojudice, vescovo ausiliare di Roma sud, ha invitato i presenti, anche i cattolici praticanti, a non «scaricare facilmente la coscienza» soltanto su chi ha commesso l’omicidio. «E le nostre responsabilità dove sono?»

Articolo

A Creta un'esperienza preziosa, ma pesa l’assenza di Mosca

26 giugno 2016

Un messaggio e un’enciclica finale chiudono la grande assise che si è tenuta in Grecia dal 19 al 26 giugno. E’ la prima volta di un evento atteso da oltre mille anni, che i presenti si sono impegnati a convocare con regolarità. Su 14 Chiese ortodosse autocefale erano presenti dieci, che però rappresentavano solo un terzo dei 200 milioni di ortodossi nel mondo.

Articolo

Francesco e Karekin, impegno comune per i cristiani perseguitati

26 giugno 2016

Un ecumenismo del sangue e un impegno reciproco per dare segni di unità in un mondo dove i cristiani sono perseguitati e dove crescono povertà e sfruttamento. E' questo il senso della dichiarazione congiunta firmata dal papa e dal catholicos di tutti gli armeni, Karekin II. E Francesco si conferma anche in questo viaggio un instancabile cercatore di dialogo e comunione. Obiettivo non solo l'unità dei cristiani, ma anche risanare un mondo che mette ai margini fette sempre più larghe di uomini, donne e bambini.

Articolo

«Sì, gli ortodossi amano Papa Francesco»

25 giugno 2016

Intervista con l’arcivescovo Job of Telmessos, rappresentante permanente a Ginevra del Patriarcato di Costantinopoli presso il Consiglio ecumenico delle Chiese. Grande affetto e rispetto per Bergoglio, anche se il dialogo è bloccato: «La Commissione internazionale di dialogo tra cattolici e Chiesa ortodossa che stava discutendo sul primato è arrivata a un punto su cui è difficile andare avanti. Dal lato della Chiesa cattolica romana vescovi e teologi non vogliono esplorare il secondo millennio, perché la Chiesa di Roma è preoccupata di rivedere o correggere ciò che è successo in quel periodo».

pagina 1 di 3 1 2 3 > >>
Edicola San Paolo